Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookies Policy

Irrigazione Vigneti

Un impianto di irrigazione a goccia sul vigneto, rappresenta un investimento fondamentale  per una moderna azienda vitivinicola; grazie al quale si riducono  i rischi legati al mancato attecchimento delle barbatelle inoltre consente un’entrata in produzione anticipata ed uniforme della tenuta.

 I costi di un’impianto di irrigazione  hanno un’incidenza che non supera il 10% dei costi complessivi sostenuti per l’impianto di un nuovo vigneto. L’investimento iniziale si recupera in tempi brevi (2-3 anni) e consente di proteggere dalla siccità la produzione così da raggiungere i propri obiettivi sia in termini di qualità che quantità.”

 

 

Quando

In fase di avviamento del vigneto sono molteplici i vantaggi legati all’adozione di un impianto di irrigazione, Non meno importante per i vigneti gia in produzione

Dove

Nei terreni topograficamente semplici e in quelli difficili compresi i terreni ondulati. Risulta indispensabile l esperienza per poter ideare le soluzioni piu appropriate, (anche perché ogni vigneto grande o piccolo che sia fa caso a Se) in grado di garantire un’erogazione costante in funzione dei dislivelli altimetrici

Perchè
  • Perche migliora l’attecchimento delle barbatelle;
  • perché c’è la reale possibilità di mettere a dimora le barbatelle anche oltre i periodi tradizionali; 
  • Perché si ottiene un accrescimento uniforme delle barbatelle dovuto all’elevata uniformità idrica
  • Perche si otterà l’entrata in produzione (almeno 1 anno prima rispetto ad un avviamento tradizionale senza irrigazione);Maggiore contemporanietà di entrata in produzione;
  • Perche si elimineranno i costi legati agli interventi irrigui con carro-botte (effettuati nei primi anni per sopperire alla crisi da trapianto)
  • Perche in annate normali, sarà sotto controllo lo stress idrico consentendo produzioni costanti nel tempo sia in termini di qualità che di quantità; 
  • Perché si eviteranno gli stress idrici e la conseguente salvaguardia della qualità e della quantità della produzione; (notevole riduzione delle unità fertilizzanti totali apportate).